12th

Tutto ciò che è comodo è inutile. Anche a Rosarno.

0

Questa frase l’ho sentita durante un incontro organizzato da MetaGroup in Umbria al quale hanno partecipato diversi imprenditori. In quell’occasione, a moderare l’incontro era stato chiamato Paolo Crepet ed è stato proprio lui a citare questa frase (lui ha citato anche la fonte, io non me la ricordo).
Ci ho riflettuto tanto in seguito e devo dire che questa frase, forse volontariamente eccessiva, contiene davvero una grande realtà.
Una realtà molto diversa da quella che viene proposta dai mezzi di informazione dove tutto pare semplice, gratuito, come ad esempio dimagrire quasi senza impegno, fare carriera senza sapere nulla, o delegare qualunque tua decisione politica o sociale.
A problemi quali la gestione dell’immigrazione, ad esempio, viene comodo rispondere “allontaniamo gli stranieri”: ciò comporta meno fatica, il non porsi il problema, evitarlo e basta. Ma come si evince, avere fatto una legge quale la Bossi-Fini non ha portato nessun vantaggio e anni di leghismo di bassa lega non servono a risolvere problemi come quelli di Rosarno.
Nel frattempo mi è capitato anche di leggere la risposta di Novari alla lettera di Celli che, a differenza di questo, invitava il figlio alla scelta meno comoda: restare e lottare per il cambiamento. Con un esempio molto semplice, evitare o meno una interrogazione? La scelta comoda sarebbe stata evitare di andare a lezione, ma sarebbe stata inutile!.
Ho avuto modo di riflettere su questa frase anche alla luce degli sforzi che stiamo facendo io, Daniele e gli altri ragazzi della nostra squadra. In questo caso, la leggo come un grande incoraggiamento ad andare avanti: il nostro percorso non è sicuramente comodo.
Vorrà dire che sarà utile, no?
;-)

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Digg
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Facebook
  • LinkedIn
  • TwitThis
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • YahooMyWeb
gen 12th by marcelloorizi

Leave a Reply