27th

Nuovo esempio dell’utilità di WhereIsNow

0

Ciao a tutti,
Abbiamo cambiato ufficio, che bello, che bello… e i biglietti da visita? Devono essere aggiornati?

Non c’è bisogno perché tutti quelli a cui abbiamo dato i nostri biglietti da visita WhereIsNow, avranno a disposizione il nostro nuovo indirizzo automaticamente, scattando una foto al QRCode o inserendo su WhereIsNow le corrette chiavi di ricerca per Marcello e per Daniele.

Eccoli qui di seguito:

E, a proposito dei nostri biglietti da visita mi è tornato in mente questo ricordo della nostra esperienza in Silicon Valley.

Tags: , , , ,

Post correlati

set 27th by marcelloorizi Continue Reading
15th

Il nostro viaggio in Silicon Valley

1

Ragazzi, è un bel po’ che io e Daniele avremmo dovuto riassumere la nostra esperienza in Silicon Valley con Mind The Bridge.
L’occasione ci è stata data lo scorso 25 Giugno quando a Pula, come sapete, si è tenuta una delle tappe italiane del Mind The Bridge Italy Tour presso gli edifici di Sardegna Ricerche.

Per quell’occasione, io e Daniele abbiamo preparato la seguente presentazione che è stata caricata sul canale youtube di ParcoPolaris, insieme a tutti gli altri video di quella bellissima giornata (un grazie alle persone di Sardegna Ricerche che si sono adoperate per il montaggio e la pubblicazione dei video).

Argomenti trattati: tutti cercando di non risultare pesanti
:-)

Ecco il nostro intervento, suddiviso in due video, l’audio non è ottimale e vi invito pertanto a sollevare il volume e mettervi le cuffie:

Tags: , , ,

Post correlati

lug 15th by marcelloorizi Continue Reading
14th

Quando investire in una startup web

1

Scrivo questo post per cercare di riflettere sul seguente articolo di Fred Wilson, uno dei più noti VC al mondo.
Scrivo perché mi serve anche per cercare di capire quanto ciò che viene detto in questo articolo si applichi alla nostra storia aziendale, al nostro servizio WhereIsNow.

Lascio a chi legge, decidere se prima leggere l’articolo o le mie considerazioni.

Cosa mi ha colpito del servizio?
Mi ha colpito prima di tutto una frase che, io stesso avevo scritto pari pari su StartupBusiness tempo fa, in seguito ad un post nel quale si affermava che oggi realizzare una startup web non richieda più capitali.
In quel mio commento io dicevo esattamete ciò che Wilson cita nel suo post riferendosi alle startup web:
“While many businesses require a lot less capital to start, they don’t require less capital to grow.”

Ovvero, come un imprenditore che ambia grosse ambizioni per il proprio servizio non possa esimersi da entrare in contatto con il mondo dei VC per cercare di raccontargli la storia che si ha in testa, da subito.
Farli, secondo me, già rendere partecipi del tuo disegno imprenditoriale. In sostanza, raccontargli dove, fra mille difficoltà, vuoi arrivare.
Questo perché, ad un certo punto, se l’azienda diventerà virtuosa (molto bello l’esempio di FourSquare citato al riguardo) avrà comunque bisogno di capitali per crescere.

Rimandare a quando?
Più o meno Wilson da la solita risposta che in Silicon Valley ho sentito nei commenti ad ogni presentazione di qualunque startup web: TRACTION.

Che significa? Significa che l’azienda, autofinanziandosi, deve arrivare ad avere i primi utenti paganti ed iniziare a mostrare come il business model sia effettivamente credibile.

Nel nostro caso questo in cosa si traduce? Nello schiacciare il piede sull’acceleratore per arrivare a questo punto nel più breve tempo possibile (WhereIsNow on Salesforce)… stiamo lavorando per questo!
;-)

Tags: , , , ,

Post correlati

lug 14th by marcelloorizi Continue Reading
30th

Post – Mind The Bridge in Sardegna Ricerche!

2

Sono giorni davvero pesanti e non sono riuscito a scrivere un resoconto della bellissima giornata passata a Pula, presso Sardegna Ricerche, lo scorso Venerdì per una delle tappe del Mind The Bridge Italy tour.

Adesso ho volontariamente sospeso tutto il resto perché DEVO raccontarvi come è andata la giornata, e cercare di trasmettere l’atmosfera che ho potuto respirare in questa occasione.

In ordine cronologico ci sarebbero una sveglia all’alba, un tragitto in macchina di 2 ore e mezza, un cambio di abiti nel garage di Sardegna Ricerche, i primi saluti e… solo 10 persone in auditorium all’inizio dell’evento.
Detto che sono stato uno dei promotori di questa tappa di Mind The Bridge, devo ammettere che mi sono spaventato!!!
Ma chi è più esperto di certe dinamiche mi ha subito rassicurato dicendomi che si erano registrate più di 130 persone e che, per esperienza, tutti sono soliti arrivare in ritardo.

E infatti… mi sa che questi numeri sono stati abbondantemente superati dato che l’Auditorium si è presto riempito, facendomi sentire subito più sereno.

Dopo un’introduzione di Valter Songini, Giuseppe Serra e Alessandro Caredda sui dati regionali e di Sardegna Ricerche in particolare, la parola è passata a Marco e Alberto che hanno introdotto la prima parte della giornata inerente la palestra d’impresa.
Venture capital, business planning, modello Silicon Valley… circa 3 ore di filato senza interruzioni, nemmeno per andare in bagno. Praticamente nessuno si è allontanato dalla sala. Chi è venuto aveva proprio voglio di sentire ciò che veniva proposto ed è stato attento in ascolto, pronto a fare propri i suggerimenti che stavano arrivando.

Bellissimo il racconto di Luigi Filippini sulla storia del Business Plan della sua energ.it, le difficoltà affrontate, la bontà dei ragionamenti che si sono rivelati vincenti, le conseguenze che l’11 Settembre ha avuto sia nel bene che nel male sul suo business.

Il sottoscritto ha poi raccontato la propria esperienza con Mind The Bridge.
L’esperienza che abbiamo fatto noi è figlia delle nostre capacità, del livello di maturazione del nostro servizio nel momento in cui siamo andati in Silicon Valley, degli incontri che abbiamo fatto e di mille altri parametri che sicuramente fanno di un viaggio il NOSTRO viaggio (compresa la neve ad Alghero).
Ma credo che quanto ho raccontato possa servire comunque a stimolare tutti ad intraprendere il PROPRIO viaggio.
E auguro a tutti che sia davvero un grande viaggio.

Pranzo e networking, ovvero come non mangiare e stare tutto il tempo a parlare. Devo ancora imparare ad amministrare bene questo tempo!

E il pomeriggio la Gym, la palestra d’impresa. Ora lo posso dire. Avevo qualche paura che le persone delle startup selezionate potessero poi prendere a male qualche critica che ero certo sarebbe arrivata, e sarebbe arrivata in pubblico.
So, infatti, che l’obbiettivo della Gym è cercare di rafforzare queste idee e che l’unico modo per rafforzarle non è dire all’imprenditore “bravo vai avanti così, siamo tutti con te”, ma suggerirgli come limare le difficoltà e far crescere i punti di forza.
E alla fine ho goduto a vedere che si è creato un giusto feeling costruttivo fra startup, panel di esperti (Mario Mariani, Francesca Natali e Stefano Bernardi, oltre Marco Marinucci e Alberto Onetti) e persone in sala.
Addirittura alcuni ragazzi mi hanno detto che avrebbero voluto esporre le proprie idee per ricevere i feedback.
Hanno capito che questa è stata un’ottima occasione per chi ha esposto il proprio business plan, per migliorarlo in fretta.

Et voilà, la giornata è volata in un istante e ci siamo trovati a bordo piscina con un bicchiere di vino accompagnato da affettati e formaggi, parlando fino a tardi di business, opportunità, esperienze, contatti, persone.

Chi ha resistito, ha deciso poi di proseguire la nottata in un locale di Cagliari che si affaccia sul mare e dove, a detta di alcune persone del luogo, di motivi per andare li ce ne sono “a cascioni”.

Non so se questo sia vero, ma di certo di motivi per partecipare ad una giornata come quella che abbiamo vissuto Venerdì ce ne sono stati tantissimi.

P.S.: e non vi ho detto del sabato passato in riva al mare sulle spiagge di Chia. Meglio che non ve lo racconto, va.
:-)

P.P.S.: più tardi carico le foto che ora devo scappare che mi aspetta mio nonno per pranzo!!!

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Post correlati

giu 30th by marcelloorizi Continue Reading
21st

Presentazione seria o spiritosa?

4

Ciao a tutti,
Venerdì finalmente si realizza questo piccolo progetto che consiste nel portare in Sardegna una tappa del Mind The Bridge Italy Tour.
Ho scritto più volte circa i lati positivi di questa esperienza, e non sto qui a ripeterlo ancora.

Invece, voglio chiedervi un consiglio.
Io e Daniele porteremo il nostro piccolo contributo andando a raccontare in pochi minuti (siamo oramai abituati agli elevator pitch di tutte le taglie) cosa abbiamo fatto in Silicon Valley, cosa abbiamo imparato, il confronto fra il prima e il dopo.

Ttenuto conto che ci sono finanziatori, imprenditori affermati, startupper vari, i dirigenti di Sardegna Ricerche, secondo voi facciamo bene a realizzare una presentazione “leggera”? O è meglio una bella presentazione analitica che non si sbaglia mai?

Chi ha letto questo blog sa già quale ci piaccia di più
;-)

A parte lo stile, ci sono domande in particolare alle quali potremmo rispondere con le nostre slides?

Aspettiamo i vostri commenti!!!

Tags: , , , , ,

Post correlati

giu 21st by marcelloorizi Continue Reading
20th

Video e Slide di WhereIsNow al ForumPA

4

Martedì 18 Maggio abbiamo presentato WhereIsNow durante l’elevator pitch dedicato alle piccole imprese innovative.
Ogni azienda ha avuto a disposizione i suoi 4 minuti per presentare la propria idea e per cercare di convincere qualche ente pubblico della bontà della propria idea e dell’utilità di fornire questi prodotti/servizi al cittadino.

Evento molto carino (qui maggiori dettagli), con un buon numero di aziende e con belle presentazioni. Tutti siamo restati sotto i 4 minuti assegnati (buon segno generale).
Quindi, davvero tantissimi complimenti a chi, in pochissimo tempo, ha organizzato questo evento e dunque a Flavia Marzano e Tommaso Del Lungo. E complimenti a tutti gli imprenditori che hanno presentato.

Però, c’è un però, gli enti pubblici non si sono fatti vivi.
Perché? Provo a stilare io un elenco di possibili motivazioni e così facendo mi tiro la zappa sui piedi, ma ci siamo abituati, tranquilli.
;-)

Continua a leggere

Tags: , , , , , ,

Post correlati

mag 20th by marcelloorizi Continue Reading
27th

Perché 3 e non TIM, suggerimento (di parte)

4

Questo post è una marchetta.
Sei stato avvisato e dunque ti chiedo di evitare di fare commenti in tal senso.

Il titolo potrebbe fare pensare ad un confronto fra le offerte tecnologiche e commerciali di due importanti carrier telefonici italiani.
In realtà, nell’articolo racconto come siamo arrivati a scegliere di passare a 3 e perché TIM dovrebbe utilizzare WhereIsNow.

Tutto è nato dalla necessità di rinnovare i contratti delle nostre due utenze mobili, quella del mio cellulare e quella del cellulare di Daniele.
Ovviamente tutto nasce online, verifichi le tariffe, fai i mille confronti, tot minuti, tot SMS, i dati, che telefoni ti offrono e… e non riesci a scegliere.

Non riesci a scegliere anche perché, ad ogni modo, per una utenza business preferiscono mandarti in ufficio un loro commerciale.
Onestamente questa pratica fa piacere. Pensare che ti dedichino una persona che viene da te e ti consiglia quale tariffa utilizzare fa onestamente piacere.
Questo anche e soprattutto perché non abbiamo mai tempo a disposizione!!! E come noi, tutti voi che state leggendo questo post!
;-)

Viene il commerciale di Vodafone, e viene quello di TIM.
Che dire, l’offerta TIM era sicuramente vantaggiosa.
Continua a leggere

Tags: , , ,

Post correlati

apr 27th by marcelloorizi Continue Reading
16th

Riflessioni americane

0

Attendevo questo video con curiosità.
Gabriele Scoditti ha intervistato tutti i finalisti del Mind The Bridge un paio di giorni dopo la finale di Stanford, prima di volare a New York per il successivo evento.
Avevamo appena finito di mangiare in un ristorantino molto carino che si affaccia sulla baia di San Francisco, precisamente a Sausalito, sulla sponda opposta rispetto alla città.

Domande semplici, risposte semplici, conseguenti azioni da compiere complesse e importanti.

Ecco le mie risposte. Daniele non c’era perché era andato a Surfare insieme ai leoni marini a Santa Cruz.
:-)

Tutte le altre interviste ed alcune foto le trovate direttamente sul blog del Mind The Bridge

Il video mi ha messo una leggera malinconia, ma al tempo stesso mi ha fatto ricordare quanto sia stata bella ed utile questa esperienza.
:-)

Tags: , , ,

Post correlati

apr 16th by marcelloorizi Continue Reading
26th

Che giornata a New York

3

Premetto che non abbiamo visto la città eccetto che attraverso i suoi taxi.

Un’altra giornata bellissima, passata in compagnia delle altre startup e Marco Marinucci e Alberto Onetti di Mind The Bridge.
Al mattino, splendida colazione italiana nel nostro hotel che, se non sapessimo di stare a New York, potrebbe benissimo trovarsi a Roma o a Milano, se non fosse che noi stiamo al 10° piano e gli altri ragazzi stanno al 15° e oltre.

Cappuccino, briosche, fetta di torta… stavo rischiando di mettermi a piangere.
;-)

Poi taxi fino alla sede dell’ICE a New York (Istituto Commercio Estero) dove Valentina Petricciulo ha splendidamente organizzato una tavola rotonda con Owen Davis del NYC Seed, di Yao Huang e David Blumenstein di Hatchery e David Lerner del dipartimento del trasferimento tecnologico della Columbia University.

Ci è parso di capire che anche su New York l’ecosistema delle startup sta prendendo piede. Non mi è parso di respirare quella serenità e quel pensiero open che caratterizzano la Silicon Valley ma comunque gli aspetti più significativi sono legati al peso economico di questa città. I clienti sono qui e sempre qui ci sono anche ottimi casi di successo (foursquare e doubleclick ad esempio).
Continua a leggere

Tags: , , , , , , , , , ,

Post correlati

mar 26th by marcelloorizi Continue Reading
22nd

I video delle presentazioni

2

Ciao ragazzi,
Ecco i video delle presentazioni delle cinque aziende finaliste, compreso quindi il nostro.

Fa un certo effetto vedersi e devo dire che, a parte l’impietosa ripresa dall’alto che mette in mostra i miei pochi capelli, sono contento di come è andata.
Certo, ho fatto un paio di errorini in inglese, e non sono sicuramente così spigliato come Umberto Malesci di Fluidmesh o Franco Tecchia di VRMedia, ma sono contento di come è andata la presentazione nel suo insieme.

Un grazie doveroso va a Gabriele Scoditti per aver caricato i video sul canale MindTheBridgeTV di YouTube.

Adesso avete quasi un’ora di video da gustarvi.
Li metto nello stesso ordine con il quale sono state fatte le presentazioni e quindi si parte col nostro video.

WhereIsNow
Marcello Orizi e Daniele Idini


Continua a leggere

Tags: , , , , , , ,

Post correlati

mar 22nd by marcelloorizi Continue Reading