28th

Delusi e arrabbiati

3

Perché questo titolo? Ve lo diciamo subito.
Guardate la seguente video-inchiesta “Maddalena, l’isola usa e getta” pubblicata sul sito del giornale “La Nuova Sardegna”:
http://lanuovasardegna.gelocal.it/multimedia/home/22740993

E che abbiamo incluso anche qui nel nostro post:

Milioni di euro bruciati e buttati al vento perché qualcuno ha deciso di spostare il G8 e portarlo via da quella che era stata decisa essere la sua sede.
Spostati con la promessa che gli investimenti sarebbero stati effettuati, che nemmeno un euro sarebbe stato negato per il completamento delle infrastrutture necessarie per convertire Maddalena nel più bel parco naturale d’Europa (questo lo diciamo noi, ma credo sia condivisibile da chiunque abbia mai fatto una gita sulle isole dell’arcipelago).

Cosa ne è rimasto? Edifici incompleti, hotel stupendi che potrebbero portare turisti e dare lavoro sono buttati li, senza più una ragione di esistere se non vengono completati in fretta.
Ad oggi il totale delle assunzioni è: 0.

Allora oggi siamo incazzati perché quei soldi devono essere spesi bene e tutti, non un euro di meno.
E perché lo stato continua a fare progetti insensati e mai persegue lo sviluppo dal basso.
Si hanno in mente le infrastrutture faraoniche (ci vengono i brividi a pensare al ponte di Messina), ma si trascurano i grandi e fondamentali piccoli investimenti (ad esempio i treni per i pendolari o una scuola con migliori strutture e docenti valorizzati).

Ci sentiamo anche presi in giro e cerchiamo di spiegare subito il perché.
Provate ad immaginare quanto lavoro burocratico, quante beghe deve affrontare un’azienda che ha vinto un finanziamento pubblico per portare a termine i piani di investimento. Parliamo di un finanziamento non superiore ai 100′000 euro.
Controlli giusti, fatti per evitare che i soliti furbi ci speculino sopra. Ma parliamo di piccoli importi, infatti elargiti in regime “de minimis”.
Queste persone che hanno in mano questi grandi progetti a chi devono rispondere?

E ci chiediamo, soprattutto, quante aziende si sarebbero potute fare nascere con tutti quei soldi?
Quanti investimenti si sarebbero potuti fare sulle persone, sulle loro capacità, sulla loro formazione?

Se pensiamo che noi con i bandi che abbiamo vinto oggi abbiamo una struttura che da lavoro a 9 persone non siamo felici, siamo incazzati neri!

E scusate se il post è un po off-topic per gli argomenti trattati da questo nostro blog, ma dovevamo un po sfogarci.

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Digg
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Facebook
  • LinkedIn
  • TwitThis
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • YahooMyWeb
Tags: , ,
gen 28th by marcelloorizi

3 commenti

  1. BRAVI, AVETE PIENAMENTE RAGIONE. E’ una cosa vergognosa, ma…. d’altronde la Sardegna ha votato destra, pur sapendo quanto l’avrebbe presa dove non batte il sole. Voi almeno andate avanti onestamente, lo dico perchè vi conosco entrambi (Daniele meglio, Marcello un pò di meno), ma comunque due bravissime persone e veramente molto in gamba.
    Andate avanti per la vostra strada, sono sicuro che verrete premiati.
    A voi, con affetto, vanno i miei migliori auguri di una grandiosa riuscita del vostro progetto di vita.

    Cristian Baldinu


    Cristian Baldinu



  2. verissimo, la burocrazia cerca di soffocare tutto. bisogna essere più forti e tenaci dei bolli tondi intinti nel sangue (anche se è quello di daniele :-)


    sasha carnevali



  3. [...] Ieri sera, appena dopo esserci incavolati per l’inchiesta sulle opere incompiute della Maddalena, abbiamo verificato il nostro conto corrente aziendale e abbiamo scoperto che è arrivato il [...]


    Sara ha rotto il salvadanaio per noi?



Leave a Reply